Cute Blinking Unicorn
a banana called Momo.

Le persone che mi detestano possono essere divise in due categorie: quelle che non mi conoscono affatto e quelle che mi conoscono fin troppo bene.
- Momo
lunedì 2 gennaio 2012
I frastuoni provocati dai botti, l'odore della polvere da sparo; piccoli fattori che, negli ultimi giorni, hanno palesato quanto ormai imminente fosse la fine dell'anno.
Un 2011 caratterizzato principalmente dai sorrisi, sorrisi sinceri carichi d'amore, ma anche dai problemi, problemi affrontati con speranza e coraggio. Un 2011 interamente trascorso con Lui al mio fianco; un anno colmo di emozioni, trecentosessantacinque giorni pienamente nostri. Ciò rappresenta per me, o meglio, per noi, il primordio di un lungo percorso.
La sera del 30 Dicembre 2011, costatando che fosse effettivamente giunto il 30 Dicembre, l'angoscia aveva preso possesso di me. La malinconia nel salutare l'anno la cui chiusura era alle porte e l'incombente 2012 traboccante di aspettative mi hanno trasportata in uno stato di ansia mai provato in precedenza: non avevo mai vissuto così pienamente e positivamente, ed un simbolico nuovo inizio mi spaventava un poco.
«Sarà un altro anno magnifico. Insieme supereremo tutto...», mi ha scritto Lui per rincuorarmi, venendo a conoscenza dei miei timori immotivati. Ed anch'io ne sono convinta. Lo sarà.
I problemi sussisteranno sempre e comunque, ne sono consapevole, ma è in noi il potere di decidere in che modo affrontarli. Fin da ora sono a conoscenza, almeno parzialmente, delle lotte che dovrò fronteggiare, delle lacrime che verserò, ed il mio viso abbozza una mezza luna, poiché sono conscia che non sarò sola.
L'anno venturo è per me saturo di speranze ed ambizioni, e ciò gli dona un peso notevole. Esso coincide con i tanto temuti esami di maturità e con il mio avviamento verso il mondo universitario, verso la realtà degli "adulti". Sono tuttora indecisa sulla strada da intraprendere, però ho un desiderio, che considero IL desiderio: la convivenza. Ebbene sì, le restrizioni dei miei genitori mi opprimono tanto quanto le bugie che sono costretta a propinare al fine di guadagnare quelle misere uscite settimanali.
Io voglio di più. Voglio dormire accanto a lui inebriandomi del suo profumo... Voglio viaggiare, per rifugiarci lontani dalla realtà asfissiante anche solo per qualche dì. Berlino, Londra, o qualsiasi altra città diverrebbe nostra per quei giorni. Voglio viverlo, poiché è lui che mi fa sentire viva.
Per quanto possa voler a mia madre e mio padre, voglio dar sfogo al desiderio di vita che alberga dentro di me, e che scalcia, perché soffocato. Mi armerò di determinazione, e di speranza, e di amore, per far sì che ciò non rimanga una mera velleità.
Auguro a tutte le persone buone di cuore un anno di serenità. Un anno di soddisfazioni che vi faccia sentire realizzati, che vi faccia amare la vita. Vorrei che la gente sorridesse più degli anni passati e meno degli anni a venire. Amate ed amatevi. Vivete.

Un abbraccio da Momo, la ragazza banana.

Etichette: , , ,

Scritto da momoka @ 03:25 • (23) + 1 sospiro?