Cute Blinking Unicorn
a banana called Momo.

Le persone che mi detestano possono essere divise in due categorie: quelle che non mi conoscono affatto e quelle che mi conoscono fin troppo bene.
- Momo
mercoledì 22 febbraio 2012
«Vorrei che nevicasse. Non perché io ami la neve, bensì perché vorrei vivere Roma innevata con te», scrissi sulla Sua bacheca non appena si vociferò di una presunta nevicata nella Capitale. La città ricoperta da un manto bianco sarebbe stata una visione romantica, e ciò è indiscutibile, ma ciò che più avrei amato sarebbe stato il vivere una circostanza con lui per la prima volta.
Come di mia consuetudine, però, non confidavo molto nelle previsioni meteo, ed anche la notizia sul telegiornale inerente ad un comunicato da parte del sindaco Ale-Alemanno finalizzato alla chiusura delle istituzioni per prevenire la neve parve ai miei occhi una buffonata. "Mah, l'avrà fatto per guadagnarsi qualche consenso dai numerosi studenti scansafatiche", pensai. Ma quando, crogiolata nel tepore delle mie coperte, volsi lo sguardo verso la finestra, fui ben felice di scoprire che la diffidenza nei confronti del bollettino fu errata.
Neve. Candida neve si apprestava a ricoprire la Città Eterna sotto uno spesso strato di zucchero a velo.

La stragrande maggioranza di studenti romani ha gioito oltremodo nell'apprendere delle lezioni che sarebbero saltate e ciò mi ha fatto un poco alterare: possibile che l'istruzione venga considerata solamente come un abominevole obbligo? Ormai la concezione di scuola come diritto oltre che di dovere si sta man mano perdendo, e me ne rammarico molto, soprattutto nel pensare che questi ragazzi saranno gli adulti di domani... Studenti che hanno iniziato ad elogiare Alemanno come grande sindaco e uomo, mentre fino a qualche giorno prima veniva etichettato come "uno sporco fascista/nazista/bla". Qualora volessi elevarmi a regina del mondo sarebbe sufficiente diminuire le ore scolastiche e lavorative al fine di accattivarmi la simpatia del popolo?
Il resto d'Italia ha deriso pesantemente Roma, ahimè, e non posso dar loro torto.
In ogni caso son ben felice di poter frequentare la scuola indisturbata e di poter nuovamente girovagare per le strade senza ritrovare con mani e piedi blu.

Etichette: , ,

Scritto da momoka @ 18:09 • (29) + 1 sospiro?